Brunello di Montalcino 2016, Fattoria dei Barbi, 14,5 gradi.

Dovessi assaggiare un solo Brunello, uno solo, per valutare un’intera annata della denominazione, assaggerei quello di Fattoria dei Barbi, il classicissimo etichetta blu.

Da vigne in qualche modo mediane nella geografia della denominazione, storiche, ha dalla sua uno stile tradizionale senza fondamentalismi, una costanza qualitativa – nell’individualità delle annate- rassicurante, una reperibilità a tutta prova, ed un prezzo ragionevole.

Insomma, con lui si casca sempre in piedi: ti salva all’ultimo la cena con gli amici, perché lo trovi anche in qualche supermercato, e piace a tutti, dal bevitore occasionale allo smaliziato; e se lo consigli al poco informato, ti senti leggero: sarà felice, farà un figurone, non si svenerà.

Questo 2016, poi, è davvero ottimo.
Ero curioso di assaggiarlo, perché l’annata in zona è stata particolarmente buona, e difatti mi ha squadernato maestose ghirlande di fiori freschi e di frutta, ed un sentimento struggente di bosco, di legna e di spazi aperti, un chiaroscuro di lame di luce e ombreggiature, venato di spezie e dell’eleganza dell’arancia.

Ma più che il profumo, com’è giusto, il sorso è distintivo, nel suo equilibrio tra compatta tensione e vellutato abbraccio: tannino, sale, acidità allineati con composta misura.

A 36 ore dall’apertura, avendolo richiuso con un tappo che permette l’estrazione dell’ossigeno, è smagliante, col gusto raffinato del grande Sangiovese.

Mi si potrà dire che esistono Brunello di Montalcino più cesellati, o più possenti, ma quanti sono prodotti, a questi livelli, in 180.000 bottiglie?

E, come ha detto un amico che beve quasi solo spumanti, versandosi l’ennesimo bicchiere: “Va giù proprio bene”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...